Loading
Ott 21, 2019

Uno di quei viaggi

Uno di quei viaggi irripetibili, in cui nessuno ti accompagna. Nessuno ti saluta alla partenza. Nessuno, quando torni, ti chiede di raccontare cosa hai visto o provato. E quando te lo ricordi davvero, quel viaggio, quando ci ripensi, può accadere che non ci sia neppure più chi ti aveva accolto al termine di quel gesto ascensionale così vertiginoso e inatteso, chi, quella fronte, te l’aveva offerta come mai nessun altro. (Controvento, Federico Pace)